“FiloArX”: il progetto di arte partecipata per la festa della donna

“FiloArX”: il progetto di arte partecipata per la festa della donna
Tutti i diritti sono riservati a Arezzoweb.it ©

L’amministrazione comunale, assessorato alle pari opportunità, patrocina l’iniziativa “FiloArX – tessere solidarietà: dipingi un filo, realizza un’opera partecipata”, organizzata dall’associazione Pronto Donna onlus in collaborazione con ToscanAbile, che parte martedì 8 marzo per concludersi il prossimo 25 novembre.

Obiettivo: sensibilizzare la cittadinanza sulla problematica della violenza di genere.

  L’assessore Giovanna Carlettini: “l’arco temporale durante il quale l’opera prenderà forma è fortemente evocativo: dalla festa della donna alla giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Tessere non assumerà solo un significato ‘materiale’ ma diventerà anche l’icona simbolica di una ‘rete’ tra persone, enti, istituzioni in un’ottica di solidarietà: donne e uomini che non si conoscono, infatti, diventeranno i protagonisti di una creazione ‘comunitaria’.

Un modo per dimostrare quanto Arezzo sia una città coesa anche nella condanna e nel tentativo di superare un fenomeno che ancora caratterizza, purtroppo, la società contemporanea”.

“Abbiamo bisogno – ha dichiarato Loretta Gianni di Pronto Donna – di interventi continuativi e mirati perché il fenomeno, che origina anche da un mancato riconoscimento dei diritti delle donne, non accenna purtroppo a diminuire.

E non è un problema solo di genere ma coinvolge l’intera società.

I nostri operatori mettono tanta passione e professionalità, nella gestione dei singoli casi così come della casa-rifugio e delle due case di seconda accoglienza”.

“Cultura e arte – ha aggiunto Salvatore Mauro di ToscanAbile – devono fertilizzare il tessuto sociale e anche il mondo della disabilità lavorerà a stretto gomito a questa iniziativa.

Una società è inclusiva quando è in grado di ‘tessere’ insieme la bellezza delle unicità”.

È stato l’artista Giustino Caposciutti, “aretino trapiantato a Torino per lavorare su educazione, integrazione sociale e soprattutto arte partecipata, la risposta .

L'articolo completo è su: Arezzoweb.it ...

Vuoi farti conoscere nella tua zona e in tutta Italia? Entra a far parte del progetto Tieniti Informato. Inviaci una email a info@t-info.it con i dati del tuo sito, blog o altro e ti faremo sapere presto.

Continua a leggere su: Arezzoweb.it

Tags: Arezzo

Arezzoweb.it - oggi, mer 29 giugno